giovedì 5 marzo 2009

Storiella...

Oggi una mia amica mi ha scritto una mail con una storiella, prima della storiella ha scritto "so che ti farà piangere, ma secondo me ne vale la pena"!
Infatti è stato così... ma è davvero bellissima, e così ho deciso di condividerla con voi... eccola:

L’ANGELO

Un bimbo ormai prossimo alla nascita disse a Dio:

- Signore, stai per mandarmi sulla terra. Ma come potrò vivere da solo laggiù, se sono ancora così piccolo e debole?

- È vero – gli rispose Dio – ma tra tutti gli angeli che ho nel cielo te ne ho scelto uno che è già lì che ti aspetta.

- Ma io qui in cielo non faccio altro che cantare e sorridere, e questo mi basta per essere felice … Potrò fare la stessa cosa laggiù?

- Quell’angelo sulla terra canterà per te e ti sorriderà ogni giorno, e così ti farà sentire sempre molto felice in sua compagnia.

- Ma come farò a capire quello che mi dirà, dato che io non parlo la strana lingua degli uomini?

- Sarà l’angelo a insegnarti a esprimerti come gli uomini, e con le sue parole, con le sue carezze, con i suoi sguardi, ti parlerà direttamente al cuore.

- E se invece vorrò parlare con Te, come farò?

- Quell’angelo congiungerà le tue piccole mani con le sue e ti insegnerà a pregare.

- Mi hanno detto però che sulla terra ci sono degli uomini malvagi. Chi mi difenderà da loro?

- Ci sarà il mio angelo a difenderti, anche a costo della sua stessa vita.

- Ma io sarò triste perché non ti vedrò più, Signore… e senza di te mi sentirò molto solo.

- Quell’angelo ti parlerà di me – gli disse Dio – e ti mostrerà la strada per ritornare un giorno al cielo.


In quel preciso istante il bimbo cominciò a sperimentare nel suo cuore la pace e la serenità proprie del regno del cielo, anche se sapeva che si stava già allontanando per scendere sulla terra. E mentre udiva in lontananza le voci degli uomini, il bimbo dolcemente sussurrò un’ultima domanda a Dio:

- Signore, come si chiama il tuo angelo?


E Dio gli rispose:
- Quell’angelo si chiama: mamma!

2 commenti:

  1. Bella e commovente la poesia,per questo in quanto a lacrime sei un buona compagnia.
    Grazie

    RispondiElimina
  2. Eh già... è davvero bella!!
    In questo periodo le mie lacrime scendono come niente... più del solito!!!
    Grazie a te!
    1 abbraccio

    RispondiElimina

Ci piace sapere cosa ne pensate... commentate e x favore, non dimenticate di dirci chi siete

Si è verificato un errore nel gadget