mercoledì 2 ottobre 2013

Biscotti triplo cioccolato

Ciao amici,

oggi è il 2 ottobre: la festa dell'Angelo Custode e dei nonni.
Quindi: auguri a tutti i nonni!!!! Grazie per l'affetto che quotidianamente ci donate!

Alla Scuola Materna di Alessio hanno organizzato una tombolata per festeggiare i nonni... e le maestre ci hanno chiesto di preparare qualcosa di buono da portare.

Io ho pensato ai biscotti al cioccolato... visto che quasi tutti i bimbi ne sono golosissimi...

Ho trovato questa ricetta sulla rivista della Prova del Cuoco.... ve la consiglio caramente perchè sono davvero cioccolatosi!!!!

Ingredienti:
  • 250g cioccolato fondente + 150g di gocce di cioccolato
  • 160g zucchero di canna
  • 110g farina
  • 2 uova
  • 60g burro
  • 1/2 cucchiaino lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
   Sciogliamo a bagnomaria 220g di cioccolato fondente col burro, mescolando fino ad ottenere una crema morbida.
   In una ciotola mettiamo le uova e lo zucchero, mescoliamo con le fruste. Quindi incorporiamo, poco alla volta, il cioccolato fuso.
   Aggiungiamo la farina, il lievito, un pizzico di sale e 100g circa delle gocce di cioccolato.
   Mescoliamo il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Foderiamo due teglie con carta da forno, e, con l'aiuto di due cucchiai formiamo i biscotti che adageremo sulle teglie.
   Guarniamo ogni biscotto con le gocce di cioccolato rimaste.
   Inforniamo a 160° per circa 20 minuti, quindi facciamo raffreddare e serviamo.
   All'interno rimarrano un poco umidi.... provateli perchè sono davvero cioccolatosi e squisiti!!!!


    Alla prossima!!!
baci baci




mercoledì 25 settembre 2013

Torta super cioccolatosa

Ciao amici...
ogni tanto trascuro il mio blog... vi chiedo perdono!!

E' iniziato l'autunno... e iniziamo a coccolarci con dei dolci super!!!

Questa ricetta me l'ha data la mamma di un compagnuccio di Alessio... è l'ideale per smaltire il cioccolato in eccesso...

INGREDIENTI
600g cioccolato (quello che avete in casa...bianco, fondente, al latte, con le nocciole...)
100g burro
100g zucchero
5 uova

Sciogliere il cioccolato e il burro a bagnomaria.
Montare gli albumi a neve fermissima; sbattere lo zucchero con i tuorli fino ad ottenere una crema gialla.
Aggiungere il cioccolato e infine gli albumi.
Infornare a 170° per circa 30 minuti.

Non essendoci farina, rimarrà bassa ma gustosissima... provare per credere!!


Ci vediamo la prossima volta, magari con un'altra ricetta cioccolatosa come questa....

Ciaoooooooooooo

lunedì 8 luglio 2013

Frittelle di zucchine e fiori...di nonna Cate

Ciao amici ed amiche,

oggi posto una ricetta a cui sono molto legata.  E' una ricetta che si usa molto al paesino calabrese dei miei genitori... non so se si usa anche in altre parti d'Italia.
Ogni estate mia mamma ne prepara un sacco... ogni volta che ha a disposizione i fiori di zucca freschi....
mmmh sono talmente buoni che ne facciamo quasi  indigestione...
Dall'estate scorsa ho iniziato a prepararli anch'io, visto che ad Alessio piacciono molto.
Comunque veniamo a noi.... passiamo alla ricetta.

Con la quantità degli ingredienti vado ad occhio... comunque, servono:

  • fiori di zucca
  • zucchina
  • 1 uovo
  • farina 
  • acqua gassata
  • formaggio grattugiato 
  • sale
 Tagliare a listarelle i fiori e a cubetti le zucchine. Salarli leggermente e lasciarli riposare per una mezz'oretta.
Dopo di che aggiungere tutti gli altri ingredienti e mescolare bene: deve risultare una pastella liscia e densa.

In una padella scaldare un po' d'olio di semi, con un cucchiaio preleviamo del composto e lo mettiamo nella padella; friggere le frittelle per qualche minuto da entrambi i lati, devono risultare dorate.

Gustarle calde calde....



Ciao amici... alla prossima!

lunedì 24 giugno 2013

Rose del deserto di Nonna Antonia

Ciao amici!!

Rieccomi qua!
Come sapete, a marzo è venuta a trovarci Nonna Antonia, mia suocera.
Ovviamente ci ha viziato un po' e si è coccolata i suoi nipotini.

Questi sono dei dolcetti che fa spesso a Palermo.... a quanto pare, spariscono in un batter d'occhio!!!
Effettivamente sono davvero squisiti...

Eccoli qui:

Ingredienti:

3 uova grandi (o 4 medie)
120g burro
1 bustina di lievito in polvere
300g farina
180g zucchero
1 bicchiere di limoncello
1 confezione di cornflakes
(se necessario, 1 tazzina di latte)

Per prima cosa, sciogliere a bagnomaria il burro e accendere il forno a 180°, ventilato.

Montare le  uova insieme allo zucchero per una decina di minuti e aggiungere tutti gli altri ingredienti (ad esclusione dei cornflakes). Frullare ancora per qualche minuto.

Sistemiamo della carta forno (bagnata e strizzata) sulle teglie da forno.

Porre su una mano un manciata di cornflakes, aggiungere una cucchiaiata di impasto e poi altri cornflakes. Posizionare il biscottino ottenuto sulla teglia. Preparare tutti gli altri dolcetti, fino ad esaurimento ingredienti.

Infornare per una decina di minuti.... facendo attenzione a non bruciarli!!!

Una volta raffreddati, spolverizzare con zucchero a velo.

A piacere, all'impasto si possono aggiungere uvetta oppure delle gocce di cioccolato...


Alla prossima....

baci bacetti

venerdì 21 giugno 2013

Torta Nua alla crema di limone

Buongiorno amici!!!

finalmente aggiorno il mio blog.... lo so, vi sono mancata!

In questo periodo nel web impazzano, come voi tutti sapete, due torte: la torta Nua e la torta magica....
non ho resistito: ho ceduto alla tentazione e ho provato a fare la Torta Nua... e mi ha lasciato  senza parole!!! Il gusto, la sofficità ed il morbido cuore... tutto è sconvolgente!!!

In una settimana l'ho già fatta due volte: una alla crema di Nesquik ed una alla crema di limone....


 Ingredienti:

per l'impasto:
  • 300g farina
  • 200g zucchero
  • 4 uova
  • 130 olio di semi
  • 100g latte
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
per la crema al limone:
  • 1 uovo
  • 450ml latte
  • 60g farina
  • 120g zucchero
  • 1 pz di scorza di limone
  • il succo di un limone
Iniziamo col preparare la crema, in modo di dargli il tempo di raffreddarsi.
In un pentolino, mettete il latte, la scorza e il succo di limone, aggiungere la farina, lo zucchero e l'uovo.
Frullare tutti gli ingredienti e cuocere il tutto fino a quando risulterà una crema densa.


Per l'impasto: iniziare a mescolare lo zucchero e le uova insieme, poi aggiungere piano piano gli altri ingredienti e montare per una decina di minuti.

Imburrare e infarinare una tortiera e versare un terzo dell'impasto, aggiungere la crema a cucchiaiate e poi versare il restante impasto

Infornare a 180° per una trentina di minuti.

Sfornare e... gustare!!!

Il prossimo esperimento sarà la torta magica...




mercoledì 1 maggio 2013

....

Buon 
Primo 
Maggio 
a tutti....

soprattutto a chi ha perso 
il lavoro...
con la speranza che la ruota ricomincia 
a girare per tutti!!
 

sabato 6 aprile 2013

Panbrioches

Rieccomi qua...

Su suggerimento della mia amica Diomira, per la festicciola di compleanno con i compagni di Alessio ho cercato delle ricette per il panbrioches da farcire con la nutella. Ne ho trovato una interessante, che ha riscosso molto successo sia coi bimbi che con le loro madri.
Spulciando di qua e di là tra vari siti, blog e forum ho trovato questa sul forum del sito di giallozafferano, scritta da gormito72.

  • 500g farina manitoba
  • 75g zucchero semolato
  • 150g burro
  • 2 uova
  • 150ml latte
  • 1/2 cubetto di lievito di birra
  • 8g di sale
Iniziate sciogliendo il lievito nel latte tiepido insieme ad una cucchiaiata di zucchero (lasciatelo almeno 10min, deve fare la schiumetta).
Sciogliete il burro a bagnomaria e fatelo raffreddare
In una terrina, setacciate la farina ed aggiungete lo zucchero e le uova sbattute insieme al sale; amalgamate un po' e poi aggiungete il latte (nella quale avete sciolto il lievito) ed il burro sciolto.
Lavorate l'impasto fino a renderlo liscio ed elastico. Lasciate lievitare in un luogo fresco e asciutto per 2 ore.
Riprendete l'impasto, sgonfiatelo e posatelo in una teglia per plumcake o dategli la forma che preferite e lasciate lievitare per un'altra ora.
Trascorso il tempo della seconda lievitazione, infornate a 180° per 20 minuti, poi riducete il calore a 160° e cuocete per altri 10 minuti. 

E' squisito!!! Provare per credere!


Alla prossima amici miei... continuate a seguirmi con affetto!

Baci baci

venerdì 5 aprile 2013

24 marzo 2013

Ciao amici,

scusate se non aggiorno spesso il mio blog.... ma ultimamente non sto provando molte ricette nuove da condividere con voi!

Oggi Vi scrivo per "raccontarVi" del compleanno del mio piccolo grande cucciolo: il 24 marzo scorso il mio Alessiuccio ha compiuto 4 anni... di già! Come vola il tempo: sembra ieri che avevo il pancione e che lo sentivo scalciare e fare le capriole... invece adesso corre di qua, di là e si diverte con i suoi compagnucci!

Quest'anno gli abbiamo organizzato due piccole festicciole per questione di spazio: una coi parenti stretti ed una con alcuni compagnucci (quelli + intimi,sempre per questione di spazio).

X la festa coi parenti una mia nuova amica mi ha aiutata a fare la decorazione...anzi si può dire che l'ha fatta quasi tutta lei.... mi ha insegnato a fare e ad usare la pasta di zucchero.... bellissima!!! ora devo fare qualche esperimento prima del secondo compleanno di Daniel...
Comunque ecco la torta:


Poi ho preparato delle pizzette e dei cornetti salati di sfoglia
dei pizza muffin (ricetta di Benedetta Parodi)
e del salame di cioccolato (ho dimenticato di fargli la foto... mannaggia, mi era venuto proprio buono); ovviamente c'erano anche delle patatine e bibite.
I miei pupi e i miei nipotini si sono divertiti tantissimo... perchè c'era anche il mago Jack...

Il giorno dopo abbiamo organizzato la festicciola con 4 suoi compagnucci...
Ed ho preparato:
  • dei panini col prosciutto e col salame.... 
  • il salame di cioccolato (lo avevo fatto piuttosto grande, così metà l'ho messo in tavola coi parenti e l'altra metà con gli amichetti)  
  • e il panbrioche a forma di 4 (+0-... ha lievitato troppo e non si capisce molto che è un 4) con la nutella


Anche in questa occasione c'è stato il mago Jack che ha intrattenuto alla grande, grandi e piccini!!!

Siete curiosi di avere la ricetta del panbrioches? Allora seguitemi...

Alla prossima, baci baci

venerdì 8 marzo 2013

8 marzo....

"8 marzo. Per non dimenticare il significato di questa data.
Le origini della festa dell'8 Marzo risalgono al lontano 1908, quando, pochi giorni prima di questa data, a New York, le operaie dell'industria tessile Cotton scioperarono per protestare contro le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare. Lo sciopero si protrasse per alcuni giorni, finche' l'8 marzo il proprietario Mr. Johnson, blocco' tutte le porte della fabbrica per impedire alle operaie di uscire. Allo stabilimento venne appiccato il fuoco e le 129 operaie prigioniere all'interno morirono arse dalle fiamme. Successivamente questa data venne proposta come giornata di lotta internazionale, a favore delle donne, da Rosa Luxemburg, proprio in ricordo della tragedia.
Successivamente, con il diffondersi e il moltiplicarsi delle iniziative, che vedevano come protagoniste le rivendicazioni femminili in merito al lavoro e alla condizione sociale, la data dell'8 marzo assunse un'importanza mondiale, diventando il simbolo delle vessazioni che la donna ha dovuto subire nel corso dei secoli, ma anche il punto di partenza per il proprio riscatto.
La giornata internazionale della donna ricorre l’8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze cui esse sono ancora fatte oggetto in molte parti del mondo" cit (testo copiato da un post di Facebook)


 Foto: 8 marzo. Per non dimenticare il significato di questa data.
Le origini della festa dell'8 Marzo risalgono al lontano 1908, quando, pochi giorni prima di questa data, a New York, le operaie dell'industria tessile Cotton scioperarono per protestare contro le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare. Lo sciopero si protrasse per alcuni giorni, finche' l'8 marzo il proprietario Mr. Johnson, blocco' tutte le porte della fabbrica per impedire alle operaie di uscire. Allo stabilimento venne appiccato il fuoco e le 129 operaie prigioniere all'interno morirono arse dalle fiamme. Successivamente questa data venne proposta come giornata di lotta internazionale, a favore delle donne, da Rosa Luxemburg, proprio in ricordo della tragedia.
Successivamente, con il diffondersi e il moltiplicarsi delle iniziative, che vedevano come protagoniste le rivendicazioni femminili in merito al lavoro e alla condizione sociale, la data dell'8 marzo assunse un'importanza mondiale, diventando il simbolo delle vessazioni che la donna ha dovuto subire nel corso dei secoli, ma anche il punto di partenza per il proprio riscatto.
La giornata internazionale della donna ricorre l’8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze cui esse sono ancora fatte oggetto in molte parti del mondo.

mercoledì 27 febbraio 2013

Salame di ciocccolato

Ciao amici e amiche!

Finalmente riesco a scrivervi!
Abbiamo avuto un mese pazzesco... ha iniziato Alessio con l'influenza e poi Daniel...e poi se la sono passata e ripassata.... e siamo piuttosto stanchi! Ma si sa...son malanni di stagione.... e non vediamo l'ora della primavera...così porterà via questi virus antipatici!!!

Per tirarci su il morale venerdì pomeriggio io e Alessio abbiamo deciso di preparare, x la prima volta, il salame di cioccolato.
Io ho preso la ricetta dal sito http://ricette.giallozafferano.it... un sito magnifico, con un sacco di ricette originali ed interessanti.

Ma ecco come abbiamo fatto:

  • 150g biscotti secchi
  • 75g burro
  • 50g zucchero
  • 100g cioccolato fondente
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di liquore alla nocciola
abbiamo lasciato fuori dal frigo il burro, per farlo ammorbidire.
Abbiamo sbriciolato i biscotti secchi... ovviamente Alessio si è divertito un sacco!!
Abbiamo fatto sciogliere il cioccolato a bagnomaria.
Quando il burro si è ammorbidito, lo abbiamo lavorato a crema con una spatola, aggiunto l'uovo, lo zucchero, il liquore e il cioccolato che nel frattempo si sarà raffreddato.
Infine abbiamo aggiunto i biscotti secchi. Con l'aiuto di carta forno e cartastagnola, gli abbiamo dato la forma di un salame, messo in frigo e gustato dopo 3 ore!

Era buonissimo!


 

sabato 2 febbraio 2013

Arancine di carne e al prosciutto

Buongiorno amici!

Come qualcuno di voi certamente saprà, mio marito è siciliano, per la precisione di Palermo.
E questa meravigliosa città ha anche delle tradizioni alimentari squisite: le panelle, la pasta al forno, le arancine, pani ca' meusa (perdonate se ho scritto male), la caponata... e tantissime altre cose!
Ovviamente ogni volta che andiamo, mia suocera ci vizia.... e tra i suoi piatti prelibati e le leccornie che assaggiamo nei vari angoli della città, torniamo sicurmente con qualche chilo in +!
Mia suocera è una persona molto buona e altruista... e anche in cucina non dimentica mai di darmi i suoi piccoli segreti.
Settimana scorsa abbiamo avuto gente a cena... ovviamente io adoro avere ospiti così posso sperimentare e cucinare cose che certamente non faccio tutti i giorni.
Ho deciso di preparare gli arancini...anzi "le arancine"... tenendo a mente tutti i suggerimenti che mia ha dato mia suocera...le ho fatte solo 2 volte e perciò avevo un po' paura di sbagliare... ma ci sono riuscita!!!!!Evviva...

Ecco cosa vi occorre:
  • carne trita (io ho usato quella di vitello)
  • sedano, carote, cipolla
  • vino bianco
  • poca salsa di pomodoro
  • prosciutto cotto
  • mozzarella

  • riso ideale per risotti (io ho usato il Roma)
  • burro
  • pangrattato
  • olio per friggere
Per prima cosa dovete preparare il riso....  tuffatelo in acqua bollente,salata. Quando è pronto scolatelo, aggungete una noce di burro e mettetelo ben "disteso" in un recipiente largo e basso o sopra un cannovaccio pulito. Il riso deve essere freddo, quindi preparatelo con largo anticipo.

Poi preparate il ragù: fate soffriggere sedano,carota e cipolla. Aggiungete la carne trita e sfumate con del vino. Mescolate bene e aggiungete un po' di salsa di pomodoro: deve essere una salsa un po' asciutta, quindi aggiungete quel poco che basta per "colorare" la carne. Cucinate per almeno un'oretta e poi lasciatelo riposare.
Tagliate la mozzarella a pezzetti piccoli e lasciatela scolare.

Al  momento del "confezionamento" delle arancine, tagliate a listarelle il prosciutto cotto, mettete del pangrattato in una ciotolina e preparate una pastella lentissima con acqua e poca farina.

Ora mettete un po' di riso sul palmo della mano leggermente chiusa (come a formare un cucchiaio), schiacciatelo un po' e aggiungete il ripieno (prosciutto e mozzarella, o carne e mozzarella); mettete altro riso e schiacciate bene formando l'arancina. Passatela nella pastella e poi nel pangrattato. Continuate fino ad esaurimento ingredienti.
Friggete in abbondante olio di semi e servite caldissimi.




Vi ho scritto come li ho fatti io... "ascoltando" i suggerimenti di mia suocera personalizzandoli un po' ovviamente...

Un saluto a tutti e buon appetito!
Si è verificato un errore nel gadget